Intervista a Il Signor Franz / Youtuber

Prima di iniziare a leggere, vuoi aiutarci a crescere lasciando un like?


Ciao Francesco (o se preferisci Franz), immagina che questo sia il tuo primo video. Alla luce di ciò che sei oggi, come ti presenteresti al pubblico?

Chiamami maestro. Intanto non riesco ad immaginare che sia un video dal momento in cui sto scrivendo. Dio santo è tutto così complicato! Provo ad impegnarmi.
Mi presenterei come una persona che cerca di diffondere un messaggio positivo. Di base però le presentazioni non interessano alla gente. Se dopo 5 secondi non ti ho dimostrato qualcosa, già cambi canale. I social sono così. Deve essere tutto immediato, gigante, colorato, lampeggiante… e clickbait. Soprattutto clickbait. Quest’intervista puoi chiamarla: INTERVISTA EPICA AL MIGLIOR YOUTUBER DEL MONDO. NON È UNO SCHERZO!


Sul tuo canale hai parlato più volte di pubblicità; quale rapporto hai con essa e cosa ne pensi della realtà italiana?

In Italia purtroppo ci sono troppi vincoli per potersi divertire con la pubblicità. L’altro problema è che il cliente italiano ancora cerca i jingle con le musichette in rima anni 70. C’è poco da aspettarsi da un mercato del genere. Mi interfaccio continuamente con gente ENORME. Ti giuro ENORME. Ogni volta mi fanno cadere le braccia. Aziende che mi coinvolgono senza sapere cosa faccia, che interazione abbia con me il mio pubblico… diciamo che in Italia non sanno come investire il denaro. Ma tipo che non ne hanno veramente la minima idea.


20214357_462884870749522_4198596712438169600_n

Spesso prendiamo delle strade inaspettate, percorsi che non avremmo mai avuto il coraggio di intraprendere. Eppure da un giorno all’altro ci ritroviamo ad essere delle persone completamente nuove. La tua esperienza su YouTube come ha modificato la tua carriera e la tua vita personale? Nuove amicizie? Pro e contro? L’esperienza più bella e formativa?

Adesso sono imbottito di soldi e posso permettermi tutte le macchine che voglio. Ho un attico sulla baia gigantesco… poi quando smetto di giocare a GTA rispondo alle mail, monto i video e ne scrivo di nuovi. Com’è cambiata la mia vita? Beh, ora sono soddisfatto. Ora mi sveglio la mattina e dico: CHE FIGATA IL MIO LAVORO. Sono fiero di lavorare PER ME, di crescere e di trasmettere qualcosa. Di amicizie non ne ho mai avute moltissime, ma semplicemente perché ho sempre voluto vicino delle persone propositive ed entusiaste ed è più facile trovare gente che si piange addosso e si lamenta della propria vita continuando a non fare nulla per migliorarla. Le amicizie sono la cosa più importante in assoluto.
Ora sono circondato da persone con idee, da mille flussi di creatività… è una gran figata! Le esperienze più belle le sto facendo ora viaggiando. Da un annetto ho virato anche sul travel e questa è la cosa che mi sta facendo crescere di più. Conoscere gente di altri paesi è magnifico, poi spesso trovo persone che mi seguono dall’estero… insomma, creare una community VERA è la cosa migliore che si possa fare.humansafari


La generazione giovane è superficiale, egocentrica e priva di ideali. È tutto vero? Cosa ne pensi?

Ovvio. Fanno schifo. Ma ne sono consapevoli immagino. Cioè… la musica dei giovani è la trap… dai… lo sapranno…


Hai progetti per il futuro? Sogni? Speranze?

I progetti sono MILIARDI. Uno su tutti è aprire un’agenzia di comunicazione social che capisca come si comunica sui social. Credono basti scrivere “tagga un tuo amico” per fare una call to action per sponsorizzare un prodotto! E poi radio, documentari (andatevi a vedere Baraka e Samsara di Ron Fricke), poi boh, presentatore? Autore? Ho fatto veramente qualunque cosa in tutti questi anni e mi sento davvero gasato. VOGLIO FARE COSE.

maxresdefault (1)


Se un tuo pensiero potesse cambiare il mondo, quale sarebbe?

Regà, fate la differenziata porca vacca. Producete meno rifiuti possibile, andate a piedi, non inquinate, non mangiate zuccheri raffinati… stiamo facendo una finaccia! Se qua non ci svegliamo e facciamo qualcosa di concreto, tra 10 anni ci saranno catastrofi inaudite. Seriamente, stiamo distruggendo un pianeta. Smettetela di sentire la trap! Ah no, questa era la domanda precedente. Vabbè, ci sta sempre bene come consiglio.

Con questo è tutto, l’intervista finisce qui. Auguriamo a Franz il meglio per il raggiungimento dei suoi obiettivi. Se già non lo fate e se volete saperne di più, potete continuare a seguirlo su YouTube, Instagram e Twitter:

@ilsignorfranz

Invece per quanto riguarda voi, cari lettori, potete seguirci su Facebook e Instagram per non perdervi nessun’intervista, articolo e novità!

Facebook
Instagram

“we catch the ones”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...